Friday, 5 June 2009

Le signorine prezzolate thai erano tutte impegnate

Ieri avevo pensato che durante il week-end avrei reso i miei omaggi a David Carradine con un bel post commemorativo.
Oggi salta fuori che - per come è morto - probabilmente sarà in lizza per i Darwin Awards di quest'anno.
E non è escluso che arrivi primo.
Alla luce dei fatti, clamorosamente esilarante la dichiarazione del suo manager Chuck Binder, rilasciata quando ancora si pensava si trattasse di suicidio: "Era un uomo così pieno di vita".
Sì, Chuck. Ce ne siamo accorti.

What can I say? Un finale brutto può capitare anche a un grande attore.
Per una volta, lasciamo che la nostra memoria prenda una piega benevola. Togliamoci dalla testa quell'armadio di Bangkok, e ricordiamolo come si deve.
Basta poco:

4 comments:

farlocca farlocchissima said...

be' brutto finale... magari solo un po' poco elegante :-)

Basta Con La Droga said...

È andato a far compagnia a Michael Hutchence che è schiattato alla stessa maniera.

E, già che ci sono, è arrivato un comusatanista in casa del furry.

restodelmondo said...

Vedo ora la label "pane e volpe". Lol.

tupaia said...

Accidenti! neanche sapevo che fosse ancora vivo! E dire che quando vedevo i telefilm di kung-fu, verso i 14 anni, avevo una cotta per lui...
Tupaia