Tuesday, 20 October 2009

Vita da spigola

“Malfoy provoked us” – said Harry stiffly.

“Provoked you?” – shouted Professor McGonagall […] – “He’d just lost, hadn’t he? Of course he wanted to provoke you!”

J.K.Rowling - Harry Potter and the Order of the Phoenix


S’impara da piccoli.

Non può nemmeno essere considerata furbizia, è un semplice codice comportamentale che distingue il poppante dal ragazzino che sa come si sta al mondo.

A volte è la mamma o il papà ad impartire l’utile lezione, o qualche amichetto più sveglio. Che sia una partitella a calcetto o una silenziosa guerra fredda a chi c’ha lo zainetto più figo, è irrilevante: non appena entra in gioco la competizione ci si accorge che chi perde rosica, e diventa importante saper gestire la faccenda.

Così, invece di tirare un cazzotto sul naso ai chihuaua umani che si attaccano al polpaccio non appena s’accorgono d’esser perdenti, ci si perfeziona nella scrollatina di spalle. O meglio ancora – alla risata in faccia. Che fa molto più male del cazzotto sul naso, e soprattutto, ti evita di far la figura minchiona di quello che s’è messo a trottare dietro le provocazioni sterili.

S’impara da piccoli la resistenza ai rosiconi umiliati.

Oppure non s’impara più.


Tipo Franceschini.

Questo democristo imbiancato, sia per curriculum che per atteggiamenti, tradisce un’incapacità nel saper amministrare le vittorie che lo rende di fatto – da una parte – Uomo Emblema del Partito Democratico, e dall’altra – meno scafato di un ragazzino di sei anni.

Poiché Franceschini – che da oggi chiamerò La Spigola Umana – piuttosto che occuparsi del perché la reincarnazione ciliciata di Bernardo Gui ha appena boicottato il suo stesso partito, o del perché continui a perdere voti nonostante abbia di fronte degli avversari inqualificabili, ha abboccato clamorosamente alla puerile provocazione di Mattino 5, e si è dunque occupato di calzini.

Cioè, l’equivalente dialettico del cazzotto sul naso al chihuaua rancoroso.

E io penso – “Tupaia è una brava divulgatrice, però questa svista è imperdonabile: in quattro post sugli apparati riproduttivi delle creature non ha mai parlato di Franceschini, che i coglioni non ce li ha né interni, né esterni e sarebbe il caso che qualcuno cominciasse a studiarlo per capire dove sono ubicati.”

Poi però vado su Facebook perché c’ho da pensare alle cose serie tipo fare il raccolto su Farmville e spedire le figurine al pet della siorina Ashley, e mi accorgo che è tutto uno schiamazzare di calzini pure lì. Petizioni per i calzini. Gruppi neonati per Il Diritto Al Calzino Colorato. Video sui calzini. Pare di essere in una accidenti di filanda.


Io non capisco, questa è una vittoria per la sinistra.

Da parte dei perdenti, erano state fatte promesse (minacce?) di vederne delle belle sul giudice Mesiano, e non dubito che abbiano provato a mantenere la parola.

Ma tutto quello che sono stati in grado di mostrare è un uomo di una certa età che aspetta l’apertura del barbiere, con sotto un commentino alle immagini così platealmente patetico da muovere alle lacrime (dal ridere). Un caso di rosicamento come raramente ne ho visti in cattività. Un’addentata di limone storica.

Perché mai Franceschini e le persone che starnazzano su Facebook e YouTube (“un pedinamento in puro stile mafioso!” – uno dei commenti), invece di fare le raccolte di firme e farsi inquadrare i calzini non sono a roteare le natiche verso Sua Emittenza? Con tanto di schiaffetti provocatori alle guance dietro, aggiungerei.

Son sicura che Franceschini abbia avuto una mamma amorevole, amichetti fidati.

Possibile che nessuno gli abbia mai detto: “Dario, lascia stare chi rosica. E’ gente furiosa perché una volta tanto l’hanno preso in quel posto e vogliono solo distrarti dalle cose serie. Non so perché ma c’ho la premonizione che finirai per essere il segretario di un partito che farà cagare i mostri della laguna nera, quindi forse sarà il caso tu smetta di cazzeggiare”.

Ahibò, sarebbe stata una benedizione per tutti.




28 comments:

farlocca farlocchissima said...

a me si vedono i calzini?

Palmiro Pangloss said...

Per la precisione Franceschini non e' un "democratico imbiancato", ma un "bianco democraticato". Detto questo IMVHO la faccenda del servizio di Canale 5 sul giudice Mesiano e' un po' diversa da come la metti tu. Il significato non e' "Abbiamo provato a sputtanarlo, ma non abbiamo trovato un cazzo", bensi' "Attenzione, che se urtate il Chavez brianzolo vi mettiamo sotto esame". Hai presente quando nei film il mafioso dice al protagonista "Ah, ho visto che tuo figlio va alla scuola elementare Taldetali, complimenti, bella scuola"? Semanticamente e' lo stesso. Una cosa che, se la facesse una televisione qualunque ad un giudice qualunque gia' sarebbe discutibile, ma fatta dalla tv del PdC al giudice che ha appena condannato il gruppo al quale appartiene la stessa tv a pagare 750 milioni di euro, beh e' preoccupante.

mauro said...

http://www.youtube.com/watch?v=RpJJnD40D9c sior yossarian io rimango fedele al buon gaber.siete molto più bravo di me a spiegare quello che sento.saluti.

Uriel said...

Beh, no. Il cazzotto al chihuahua umano ci sta sempre.

So di un biker austriaco che ha preso il cane di una signora, lo ha chiuso in un angolo e ci ha pisciato sopra. Il cane aveva pisciato sulla sua moto.

Morale della storia: il cazzotto al chihuaua ci sta sempre.

Yossarian said...

@Uriel

"lo ha chiuso in un angolo e ci ha pisciato sopra..."

Giurami che e' vero.

ROTFL

Attila said...

A me il comportamento del buon Franceschini sembra quello una di quelle squadre scalcagnate che si trova in Coppa Italia in vantaggio di 1 a zero per un'autorete clamorosa (tipo quella di Materazzi a Siena nel 2005) della squadra più blasonata e, invece di difendere il vantaggio, comincia a gettarsi all'attacco senza una logica, dimenticandosi di qualsiasi lavoro di copertura e si prende 3 pappine prima della fine del primo tempo (anche perchè la pubblicità nemmeno troppo occulta a Hello Kitty potrebbe essere interpretata in tante maniere).

Accipicchia... mi sa che il sabato sera di Genova mi ha fatto un po' male, beh, ci penserà il portoghese questa sera contro la Dinamo a moderare i bollori, confezionando l'ennesima figura barbina in ambito europeo!

Cordialità

Attila

essere disgustoso* said...

franceschini lo salva solo una cosa: a meno che non violenti almeno sei pargoli in diretta da porta a porta non può fare peggio di veltroni. neanche volendo. e questo fa di lui il miglior segretario della storia del partito democratico (...).

riguardo al giudice non hanno trovato niente ma, comunque, è uno schifo, e l'avvertimento di berlusconi un paio di giorni prima ancora di più.

io non sapevo nè come si chiamava nè che faccia avesse, quel giudice, il finale del caimano non mi sembra così lontano.

e non capisco perchè mesiano non denunci mediaset per violazione della privacy. richiesta di risarcimento: 750 milioni di euro.

Rachel Barnacle said...

@ farlocca:
Ah, con winnie the pooh. Un classico XD

@ Palmiro:
Per la precisione Franceschini non e' un "democratico imbiancato", ma un "bianco democraticato".

Aye, come hai ragione.

Hai presente quando nei film il mafioso dice al protagonista "Ah, ho visto che tuo figlio va alla scuola elementare Taldetali, complimenti, bella scuola"?

Okay, ma poi?
Voglio dire, il mafioso del film dopo aver girato il filmatino col pargolo davanti alla scuola, poi spara. O rapisce.
E' per questo che il filmatino ti va cagare in mano, mica perché hanno immortalato tuo figlio. E' il sottinteso di quello che potrebbe capitargli, o mi sbaglio?
Invece, ora che l'intimidazione è stata resa pubblica, che presunta minaccia si celerebbe dietro il pezzo su Mesiano?
Non ho mai visto un mafioso rendere pubblici i propri ricatti, considerato che la discrezione tra ricattatore e ricattato è basilare per la riuscita dell'operazione. Si presume che portare a termine il lavoretto sporco e non venire beccati sia il succo della questione.
Ma quel filmato è stato divulgato a livello nazionale, vedi te. Non è che è finito sulla scrivania del giudice in forma anonima (cosa che in effetti si poteva considerarare allarmante). Per come stanno messe le cose in questo momento, Berlusconi si beccherà la colpa anche se Mesiano si busca un raffreddore. Non è male come tafazzata, direi.
E' come se qualcuno avesse lasciato a Mesiano una testa di cavallo nel letto, però di peluches, non so se mi spiego.
A parer mio dunque resta un operazione assolutamente ridicola, patetica, che meriterebbe solo derisione.

@ Mauro:
sior yossarian io rimango fedele al buon gaber.siete molto più bravo di me a spiegare quello che sento.saluti.

Non lo metto in dubbio, ma il post l'ho scritto io. LOL!
Saluti ricambiati :)

@ Uriel:
So di un biker austriaco che ha preso il cane di una signora, lo ha chiuso in un angolo e ci ha pisciato sopra. Il cane aveva pisciato sulla sua moto.

Ma LOL.

@ Attila:
Aye, son perfettamente d'accordo. Molto azzeccato il paragone calcistico.
E credo che tu abbia ragione anche sulla faccenda del calzino griffato. Sulle prime mi ero convinta che Hello Kitty fosse uno scherzo de Le Malvestite, poi ho scoperto orrenda verità.

Accipicchia... mi sa che il sabato sera di Genova mi ha fatto un po' male, beh, ci penserà il portoghese questa sera contro la Dinamo a moderare i bollori, confezionando l'ennesima figura barbina in ambito europeo!

Ahibò, un altro interista aggiro. XD
(No, non ti dico che squadra tifo io. LOL)

mauro said...

chiedo umilmente venia per la figura da rimba-rinco.non ho neppure la scusante della tarda ora.saluti e ossequi.

Basta Con La Droga said...

Come si sa, io non faccio un cazzo dalla mattina alla sera perché lavoro solo 18 ore alla settimana (e quest'anno ho pure il sabato libero, incredibile!). Tuttavia, nel corso della giornata, ho di meglio da fare che aderire a petizioni sui calzini turchesi su facebook. Questa gente - che, evidentemente, fancazza ancora più di me -, invece che andare su tnaflix e ammazzarsi il cazzo di seghe (e/o sgrillettarsi il clito con uno motopicco modificato all'uopo), preferisce battersi il petto indignata per una stronzata di due minuti sui calzini e le cicche che si fuma un giudice. Cioè: mi viene da associare un epiteto degradante e ricercatissimo alla Santissima Trinità (tipo "feroce assassina convinta di donne, vecchi & neonati inermi"). Ma non avete proprio un cazzo da fare? Proprio un cazzo di una Madonna di niente?

Palmiro Pangloss said...

@Rachel: eppure mi pare ovvio. La minaccia non e' "sappiamo dove ti muovi se vogliamo ti facciamo fuori", non accuso Berlusconi di una cosa del genere. La minaccia, a tutti non al giudice Mesiano, e' "Se fate qualcosa contro di me, allora sperate di essere immacolati, di non offrire nessun appiglio, perche' avrete addosso le mie televisioni e anche se avete una macchiolina vi sputtano in eurovisione". Metti che tu sei un giudice ed emetti una sentenza che lede in qualche modo gli interessi del PdC o dei suoi amici, metti che hai qualcosa da nascondere, qualcosa che non e' un reato, che non inficia il tuo giudizio, che non e' "male" ma che l'opinione pubblica interpreterebbe a male. Fai conto che sei omosessuale, che frequenti un locale di scambisti, che ti piace travestirti da Gilda, che frequenti una moschea, un centro sociale, metti che...

Attila said...

@Palmiro senza nessun spirito polemico: metti che stai sulle palle a Repubblica e mi sa tanto che succede la stessa cosa solo con resoconto scritto e foto esplicative a corredo... oppure che stai sulle palle ad un ragazzino brufoloso e ti ficca su Youtube mentre ti gratti una chiappa... è l'era multimediale baby.

Rinnovo le cordialità

Attila

Rachel Barnacle said...

@ Palmiro:
Sai cosa credo, Palmiro? Che non funzioni più così.
Questa è una speculazione mia - s'intende - non posso avere la certezza che quello che sto per dire sia sacrosanto. Ma ho l'impressione che questo tipo di intimidazioni abbiano perso molta della loro efficacia.
La colpa è dello stesso Berlusconi.
Sin dall'inizio della sua carriera "politica" (se vogliamo chiamarla così) ha sempre spinto al massimo l'accelleratore della potenza mediatica. Ha di fatto cambiato le prospettive del paese.
Son dell'idea che grazie a lui, quel che un tempo poteva essere considerato scandaloso (tanto da troncare una carriera), oggi lo sia molto meno.
Quindici anni di escort nel libretto paga, stallieri mafiosi, connessioni sospette, vizietti privati, figure di merda internazionali, hanno lasciato un segno. E io credo che l'Italia si stia assuefacendo.
Berlusconi ha spostato il confine della condotta decente in politica, e se è pur vero che esiste una differenza ideologica di accettazione tra un elettore di destra e uno di sinistra (ciò che viene tollerato in una fazione, difficilmente verrà tollerato nell'altra), temo che tuttavia la soglia stessa di questa accettazione si sia alzato per tutti.
Un bombardamento mediatico continuo se non è in grado di uccidere, rischia di diventare solo un rumore di fondo. In più, la crisi economica ha messo nelle pesti molte famiglie. All'improvviso queste persone si son trovate a dover fare i conti con realtà tangibili estremamente sgradevoli e preoccupanti.
Per fortuna (per disgrazia? Un pò tutt'e due) Montecitorio e i suoi intrallazzi equivoci sono oltre l'orizzonte ottico per chi non riesce più ad arrivare a fine mese. Sono faccende che perdono - come dire - di consistenza.
Questo vale per le reprensibili libertà di Berlusconi così come per quelle di chiunque altro. Avere delle trombette mediatiche è ancora un arma temibile, ma credo che per ogni ulteriore scandalo, per ogni ulteriore starnazzamento impazzito offerto in pasto al pubblico, sia un arma che vada progressivamente spuntandosi.
Ritengo che proprio questo cambio di prospettiva, oggi, sia l'unica vera arma vincente da utilizzare per governare.
Se solo esistesse una sinistra degna (o una destra degna) in grado di usarla.

Rachel Barnacle said...

@ essere disgustoso:
"franceschini lo salva solo una cosa: a meno che non violenti almeno sei pargoli in diretta da porta a porta non può fare peggio di veltroni. neanche volendo. e questo fa di lui il miglior segretario della storia del partito democratico"

Per la serie: "Alegria Do Brazil"
LOL!

"il finale del caimano non mi sembra così lontano"

Moretti ha smesso di essere in sincrono con la realtà da quando gli è nato il figliolo.
Ohi, è una motivazione per rincoglionirsi migliore di tante altre, sia ben chiaro.
Del resto non dovrebbe toccare né a lui, né alla sua generazione, comprendere i tempi che cambiano.
Dovrebbe toccare alla mia.
Ma siamo troppo presi a criticare Pasolini e la Corazzata Potemkin.

"e non capisco perchè mesiano non denunci mediaset per violazione della privacy. richiesta di risarcimento: 750 milioni di euro."

Ecco, questo mi farebbe godere come un bonobo in calore.

@ Basta con la droga:
"Cioè: mi viene da associare un epiteto degradante e ricercatissimo alla Santissima Trinità (tipo "feroce assassina convinta di donne, vecchi & neonati inermi"). Ma non avete proprio un cazzo da fare? Proprio un cazzo di una Madonna di niente?

LOL!
Un paio di mesi su IDL avrebbero giovato a codeste genti.
O magari qualche partita a Risiko in più da piccini. XD

Yossarian said...

Silvione Chavez stavolta (stavolta?) ha fatto una immane figura da peracottaro e sono contento.

Fra l'altro definire giornalisti gli autori di quel servizio mi sembra eccessivo.

Il giudice Mesiano ha tutta la mia solidarieta'.

E non sminuisco affatto la gravita' dell'episodio.

Pero' la storia del "tutti coi calzini turchesi" e' ridicola.
L'ennesimo modo per trasformare una vittoria della dignita' e del buonsenso, nonche' della privacy contro l'intrusione di Silvione Chavez, in una pagliacciata.

E lo pensano anche a sinistra. Lo pensa anche la Betty delle Malvestite ( un mito, un vero mito quella donna).

Tutto qui.

Palmiro Pangloss said...

@Rachel: Io non dicevo che il metodo funzionerebbe, sinceramente non lo so, dicevo sol oche quello e' il metodo. E se e' quello e' eversivo. Ma che cazzo, che l'esecutivo intimidisca il giudiziario ti pare in qualche modo perdonabile? IMVHO no, e lo dico proprio da uomo di destra.

@Attila: Quanti leggono Repubblica, quanti guardano le reti Mediaset? E poi, di chi e' la prima, di chi le seconde? Perche' io qui non metto in discussione il diritto di un media di fare una campagna contro qualcuno, metto in discussione - anzi in realta' manco ne discuto da quanto e' ovvio - il diritto dell'esecutivo di fare qualcosa del genere, specialmente cotnro il giudiziario. tutto qui.

@Yossarian: Ma non si doveva parlare di crucchi? In questo blog si parla troppo poco di guerra.

Rachel Barnacle said...

@ Palmiro:
Ahibò, Palmì.
E' ovvio che far pedinare un giudice (seppur in maniera del tutto ridicola) è una porcata.
E' più o meno perdonabile del riempire il Parlamento di nani e ballerine? Di farsi le leggi ad hoc? Di proclamare editti bulgari?
Su una scala da uno a dieci, tentare d'intimidire un giudice a che punto sta? No, perché, son quindici anni che Berlusconi ci fornisce parametri di porcherie.
Parliamone fino a diventare turchesi in faccia, proprio come i pedalini. Sarà utilissimo, risolverà la faccenda.

Ma dico io, è dal 1994 che Berlusconi fa porcate. E' stato in grado di raggiungere questo mirabile traguardo di salto in basso, perché molto semplicemente non gli è stato impedito.
L'unico modo di impedirglielo è - lapalisse!- non facendolo governare. Il che non accadrà scandalizzandosi per quel che combina. E' da quando si è incuneato nel panorama politico italiano che gli oppositori di Berlusconi si scandalizzano per ciò che fa e ciò che è.
Beh, sai cosa? Parmi non funzionare.
Sono sufficienti secondo te quindici anni di bruciori al baugigi per dichiarare che la strategia non funziona? O pensi che si potrebbe continuare così a scandalizzarsi un altro pochinino, non si sa mai?
Sono quindici stracatafottuti anni che Berlusconi fa il Bip-Bip della situazione con un bel branco di Willie Coyote a corrergli dietro.
Mentre Franceschini si preoccupa di sfoggiare i pedalini solidali - piuttosto che fornire una scelta degna all'elettorato - scommetto che Berlusconi di porcate nuove fiammanti ne ha già escogitate un altro paio.
Eppercheno, in fondo. Fossi in lui farei lo stesso. E' nella posizione di poterselo permettere, ed è in quella posizione proprio perché il trucco gli riesce sempre.
Sapere per che cosa si scandalizzerà Franceschini invece di fare il suo porco lavoro di segretario di partito, è solo una questione di tempo.

Fantapolica! Così, di botto.
Visualiziamo mentalmente Franceschini con un'aria furbetta. Lo so, è al limite dell'ossimoro visivo, ma vabbé.
E' a Chieti per la sua campagna elettorale, dei giornalisti lo avvicinano.

- "Ahé, Franceschini!"
- "Ohi, salve ragazzi"
- "Ha sentito della faccenda del giudice?"
- "Eh sì, Berlusconi se non fa una porcata al giorno non è contento. Tutta la mia solidarietà a Mesiano. Comunque, ho buttato fuori la Binetti dal PD"
- "COSA?"
- "La Binetti. Faccia da crotalo, capelli a nuvoletta, c'avete presente? E' fuori"
- "Ma!"
- "Aveva rotto i coglioni francamente."
- "..."
- "Non ho potuto buttar giù quella faccenda del testo contro l'omofobia, a dirla tutta. Vabbé, s'è fatto tardi, via! Alla prossima, ragazzi"

Secondo me, per contrastare Berlusconi e le sue porcate, avrebbe funzionato meglio dei pedalini di Hello Kitty.
Magari sbaglio, eh.

Yossarian said...

@Palmiro

Palmiro, scusa se mi permetto e non mi fraintendere (lo sai che stravedo per te e in senso eterosessuale) ma non credo sia corretto sospettare di irresponsabilita' o corrivita' politica con Silvione Chavez chi si limita a dire che la trovata dei calzini e' ridicola.

Lo ha detto anche la Betty (Malvestire) che non mi pare una fan di Berlusconi, e anche blog dichiaratamente di sinistra.

Voglio dire: cerchiamo di mantenere il senso delle proporzioni, del ridicolo e dell'umorismo.

Altrimenti siamo a livello di commissari politici.

E non mi sembra proprio il tuo caso.


dai, non farmi ripetere che la storia del giudice e' una porcata e blablabla...

Lo sappiamo.

Poi per carita', si puo' anche pensare che invece la storia dei calzini e' divertente. No prob.

Ma essere accusati di leggerezza, di non capire, o di corrivita', no. Non mi pare intellettualmente onesto.

Ciao

:-)

PS I crucchi arrivano.

Due parole Palmiro: Goeben & Breslau...yuk yuk yuk

Eugenio Mastroviti said...

@Rachel: dipende. Se con i pedalini turchesi annodati insieme ci faceva una corda e ci impiccava la Binetti la base approvava

astrosio said...

cioe', voglio dire, aprire un post con una citazione da harry potter per me e' il massimo. senza quasi. ecco.

Rachel Barnacle said...

@ Eugenio:
Sarebbe rimasto il rimpianto per tutto quel filo di scozia sprecato, ma aye, non si può avere tutto dalla vita. XD

@ astrosio:
Debbo confessarti che è da quando uscì il primo libro che sogno di farlo.

roseau said...

@Uriel e Yoss:
So di un biker austriaco che ha preso il cane di una signora, lo ha chiuso in un angolo e ci ha pisciato sopra. Il cane aveva pisciato sulla sua moto.

Morale della storia: il cazzotto al chihuaua ci sta sempre.


Una volta mia madre era dal fruttivendolo per le scorte ante-Pasqua. C'era una tipa in bicicletta munita di cestino per il suo Yorkshire. Questa qui è smontata dalla bici per chiacchierare con un' amica, salutandola come se stesse per partire per il viaggio del Titanic. Ha sceso il cane che ha cominciato a gironzolare srotolando un guinzaglio estendibile di mt 12 attorno alle caviglie di mia madre.
E' stato fatto presente alla signora di interrompere la conversazione e di richiamare la bestiona. Una volta. Due.
Niente.
Mia madre s'è rotta le balle, s'è divincolata eroicamente dal guinzaglio rosa e ha dato un pestino, dice lei, alla posteriore destra del cane. Mia madre pesava quasi 100 kg.
Guaito lancinante. Guinzaglio istantaneamente riavvolto.
Credo che giri ancora con una zampa palmata.

Anonymous said...

qui di parla di crucchi, di calzini, di binetti, di lavoro, di potter-mania.......................ma a pancho l'amor nostro, non ci pensa più nessuno? pancho, dove è? con chi è? torna? ma cosa sta facendo? ma torna vero?
i bambini, qualcuno pensi ai bambini! (cit)...che vorrebbero leggere pancho e non possono.
ovviamente, bravi tutti, blog sempre interessante etc etc.
fre.

Yossarian said...

@Roseau

LOL

Tua madre merita il cavalierato della Repubblica.

Voglio dire, il guinzaglio ROSA...


@Fre

"i bambini, qualcuno pensi ai bambini! (cit)...che vorrebbero leggere pancho e non possono."

Questa m'ha fatto collassare...HAHAHAHA

Guarda che l'epopea di Pancho si e' conclusa qualche post piu' in giu'. Ci sono state una seconda e una terza puntata.

Cosi' impari a non seguirmi con assiduita' (Pubblicita' Regresso).

:-)

Anonymous said...

Guarda,io seguo assiduamente, ma se la terza parte è il 'Deguello', non riesco a leggerlo...non mi apre proprio il post! se non fossi sotto endorfine perenni da ieri sera (fino alla prossima figura barbina,certo) ne avrei a male..invece con somma pazienza aspetterò le avventure marittime.
fre.

Rachel Barnacle said...

@ Roseau:
Okay, sulla zampina palmata ho rotflato. XD

@ fre:
Quando qualcuno cita la signora Lovejoy, significa che è arrivato davvero all'esasperazione. LOL!
Né io né Yossarian capiamo come mai tu non riesca a visualizzare l'ultima parte della saga su Pancho.
Ma se ci lasci un tuo indirizzo e-mail, Yoss provvederà a spedirtela.

Anonymous said...

Mi sembra che questa volta nemmeno yossi abbia afferato in pieno la gravità del dramma che s'é testè consumato sui nostri teleschemi. Mentre tutti parevano distratti dai calzini acquamarina o quel che erano, io ho assistito con gli occhi lucidi alla Tragedia. La fine di un'epoca, forse di un mito. La morte della creatività. Dico, possibile che il buon silvio svezzato nella Loggia dei Tagliapietre tra complotti e complottuzzi, tra marcinchi e golpi di borghesi piccoli piccoli abbia persino dimenticato le basi di una diffamazione in piena regola? L'estro, per dio, dov'é? dov'é l'arte della calunnia fatta come si deve, della prova contarffatta, dello scandalo montato ad arte? Mi son sentito come quando vai a vedere l'ultimo tarantino e la delusione é così forte che ti spinge a riconsiderare tutta la sua carriera precendente e pensi, ma non é che in fondo é sempre stato un coglione e non me ne sono mai accorto?
Ma forse la colpa é solo dei tempi, e degli sceneggiatori, che in fondo chi scriveva per la tv trent'anni fa faceva La Freccia Nera e adesso invece ANCORA La Freccia Nera ma brutto, brutto davvero. Manca il talento, manca la fantasia. E' Orwell al minimo sindacale, questi non si sforzano manco a perseguitare. Che tanto alle cinque si timbra cartellino e tutti all'eppi aur. Se era per questa gente al posto dei Protocolli di Sion avremmo avuto la scritta Gli Ebrei Hanno Riccioli Ridicoli, fatta con lo sprai ai giardini pubblici.
No, non é così che si fa un regime.

FITZ

Anonymous said...

Ero talmente in ferie, ma talmente in ferie che non so nemmeno che cazzo sia sta storia del calzini, pensa te.

Dal contesto deduco che sia qualcosa di connesso alla politica italiana... e subito dopo ordino su ebay un'altra balla di filo spinato per blindare meglio le mie proprieta'. Fra poco mi costituisco a stato autonomo.

Pero'... gessummaria, "honni soit qui mal y pense". Che fottuti penosi, quaosiasi cosa sia successa. Chiuaua? Si, come stronzi topi pelati con una malattia, ecco cosa sono.

Vebbe'. Concentriamoci sulle cose importanti, tipo l'evoluzione della prole.
Io ne ho due, di proli. Entrambe inette.
La grande ha 7 anni ed e' uno schianto, il piccolo ne ha poco piu' di tre ed e' un teppista.
Entrambi parlano sempre, ma il piccolo lo fa come se dovesse sovrastare un'uragano di artiglieria pesante. 10.000 decibel. Scandisce perfettamente le parole e talvolta ha un'inspiegabile accento terrone.

Vabbe'.
L'altro giorno, dicevo, la grande si ricorda che da piccola non sapeva dire "Fucsia", diceva Fuchia o qualcosa del genere. Allora attacca - Ti ricordic he non sapevo dire fucsia, ti ricordi, si? Non sapevo farlo, ricordi?
- Si
- E Marco? Tu sai dire ficsia, marco? Prova, Fucsia. Prova a dirlo su, epprova, dai!
E quello, glaciale - Rosa.
- Ma noooo! Fucsia, marco, fucsia, prova a dire fucsia!
Sepolcrale - Lilla
- Noooooooo, ma allora lo fai apposta (furba, eh?). Fuscia, fucsia, prova, fucsia, non ce la fai vero?
Guardandola dritto negli occhi come per prendere le misure per la bara - F.u.c.s.i.a.
- ... ... ... Ma... ma come fai?
- Col cervello.

Letterale. E non mi sto inventando un cazzo.

Tre anni, un pugno di mesi.
E quelli, a quaranta-cinquanta, che dibattono di calzini.

Probabilmente ho il privilegio diassistere ad un balzo evolutivo della specie.
Devo solo evitare che diventi ingegnere anche lui.

--
Nadja Jacur